lunedì 1 dicembre 2008

Perché credere in Gesù Cristo?

Chi era Gesù? Solo un uomo? Oppure egli era Dio?


Gesù e l'unica strada verso Dio: pienamente umano e allo stesso tempo pienamente divino. Uomo perfetto e perfetto Dio.
Egli era pienamente umano, nato dalla Vergine Maria. Crebbe in una normale famiglia e trascorse i primi anni della sua vita lavorando come falegname nel piccolo villaggio di Nazareth in Galilea.


All'età di trent' anni lasciò la casa e prese a occuparsi di tutti i bisognosi. In qualche occasione riportò alla vita i morti in presenza di testimoni. Ordinò agli spiriti maligni di lasciare quelli che n'erano posseduti, restituendo alle loro menti pace e integrità.
Il suo unico e meraviglioso insegnamento sul Regno di Dio, che nessun altro maestro ha mai potuto neppure lontanamente eguagliare, era sorretto da una vita perfetta senza macchia, senza peccato e senza egoismo. Era a suo agio con tutti, accettandoli con rispetto, non importa chi fossero o cosa facessero.


Gesù seppe cosa significava essere affamato e assetato, ed essere così stanco da cadere addormentato in una piccola barca nel bel mezzo di una tempesta. Seppe cosa vuol dire piangere nella profondità del proprio dolore e fece esperienza della solitudine e dell'abbandono dei suoi amici. Soffrì il più straziante dolore quando fu spietatamente flagellato e crocifisso _ la morte più dolorosa che il mondo antico potesse escogitare _ ma persino il governatore romano dovette ammettere di non trovare in lui nessuna colpa. Gesù era uomo perfetto da ogni punto di vista.
Ma accanto alla sua vita perfetta e al suo meraviglioso insegnamento, Gesù fece le affermazioni più sorprendenti:


Il Padre ed io siamo una cosa sola>>, disse una volta, affermando la sua uguaglianza con Dio.
Disse che aveva la facoltà di perdonare i peccati, affermando apertamente di fare ciò che Dio solo può fare.
Promise pace a tutti coloro che si affidavano a lui: Venite a me tutti voi che siete stanchi di portare pesanti fardelli, ed io vi darò riposo.
Affermò di avere il potere di far risorgere alla vita eterna tutti coloro che hanno fede in lui: Il mio gregge ascolta la mia voce; io li conosco ed essi mi seguono. Io dono loro la vita eterna ed essi non moriranno mai. Nessuno può portarmeli via.


Conoscerlo è conoscere Dio. Confidare in lui è confidare in Dio. Onorarlo è onorare Dio.
Gesù o fu mentitore, o fu malamente frainteso, o fu semplicemente un folle, oppure egli veramente fu ciò che affermava di essere. Questo è, appunto, quando uno dei discepoli, Tommaso, scoprì personalmente. In primo tempo si era rifiutato di credere che Gesù fosse risorto dai morti, ma poi incontrò Cristo risorto, faccia a faccia, e cadde ai suoi piedi in atteggiamento d'amore e d'adorazione: Mio Signore e mio Dio .

Nessun commento:

Abbà Padre

Gesù è morto anche per te!

Si è verificato un errore nel gadget
Loading...

Copyright

Questo blog e' un prodotto amatoriale e non editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Premesso che tutto il materiale pubblicato su Internet e' di dominio pubblico, se qualcuno riconoscesse proprio materiale con copyright e non volesse vederlo pubblicato sul blog, non ha che da darne avviso agli autori del blog , e sara' immediatamente eliminato. Si sottolinea inoltre che cio' che e' pubblicato sul blog e' a scopo di approfondimento, di studio e comunque non di lucro.